Il misterioso cimitero rotondo di Castell’Apertole

L’anno scorso, più o meno in questo periodo, stavo girando tra le campagne della Bassa vercellese alla ricerca di storie misteriose per scrivere alcuni articoli di giornale.

Mi sono imbattuto nel curioso e tratti inquietante cimitero che vedete nell’immagine.

Si trova  appena furori da Castell’Apertole sulla strada in direzione di Livorno Ferraris.

La sua storia si perde nei meandri nel tempo, non si sa di preciso quando fu abbandonato e sconsacrato. Probabilmente ciò avvenne quando le persone si spostarono in massa dalle campagne verso le città.

All’ingresso sopravvive una piccola cappella con lapidi e altri cimeli di quelli che un tempo erano monumenti funebri. 

Il minuscolo cimitero probabilmente fu costruito in mezzo alle risaie a seguito degli editti napoleonici che per questioni igieniche,ordinavano le sepolture   al di fuori dell’abitato. 

Qui ci troviamo in mezzo alle risaie che in questo periodo dell’anno vengono di solito allagate. C’era quindi il rischio che le salme andassero alle deriva. Quindi costruirono questa sorta di isola artificiale. 

Il suo perimetro è di forma circolare richiamando una forma non cristiana. 

Queste soluzioni erano adottate in base alla credenza che fossero efficaci  per scacciare gli spiriti maligni che volevano impossessarsi delle anime dei defunti.

Pubblicato da Passeggiate nel Mistero - Gian Luca Marino

Gian Luca Marino scrittore e reporter del mistero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: