La leggenda del Toro che sconfisse il drago – Passeggiate nel mistero a Torino

Il Toro, simbolo della città. 

Passeggiando sotto ai portici di sinistra andando in direzione di piazza Castello, di fronte al rinomato Caffè Torino, a terra si trova la raffigurazione di un enorme toro rampante. La tradizione vuole che porti fortuna calpestare il toro facendo ben attenzione a schiacciargli gli attributi per poi esprimere un desiderio.

Il modo di calpestare le parti intime del toro è una cartina di tornasole per distinguere il torinese dal turista. Quest’ultimo compirà il gesto in maniera plateale facendosi magari anche fotografare. Il torinese passerà le scarpe sul toro con una certa nonchalance facendo finta di niente.

Una antica leggenda narra che nei boschi in prossimità di Torino, viveva un terribile e feroce drago, dalle cui fauci spalancate uscivano fuoco e fiamme. Un mostro che portava dolore e morte procurando stragi di animali e uomini. 

Il popolo scelse allora un grande toro possente, dal pelo rosso e dal carattere coraggioso e battagliero. Gli fecero bere una mistura di acqua e vino rosso per aumentare la sua audacia e lo spinsero verso il bosco dove dimorava la terribile creatura con la speranza che riuscisse ad ucciderla.

Il toro rosso trovò il drago che continuava a seminare morte e distruzione e lo attaccò con furia sanguinaria indicibile. Con le sue corna aguzze e i suoi zoccoli possenti, riuscì a tenere testa alla grande ferocia del mostro che sputava fuoco dalla bocca e possedeva zampe con artigli acuminati e grandi fauci. 

La lotta fu lunga, sanguinaria, atroce ma la tenacia del toro fu premiata. Seppur ferito a morte e sanguinante, riuscì ad uccidere il drago, liberando la gente dalla paura e dalla distruzione.

Il popolo di Torino festeggiò il toro e lo venerò come divinità a protezione dei loro villaggi. 

Nell’Ottocento questa antica leggenda era stata ritrovata e raccontata da Ghirardi nell’Almanacco di Torino del 1881.

Pubblicato da Passeggiate nel Mistero - Gian Luca Marino

Gian Luca Marino scrittore e reporter del mistero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: