Cala d’Hort

Cala d’Hort, riserva naturale, è uno spettacolo della natura. Qui si possono ammirare il mare e la spiaggia che si fondono con le rocce color ocra della costa e sullo sfondo si staglia Es Vedra.

Affollata durante la stagione estiva, il momento migliore per godere dell’energia che emana questo luogo è fuori stagione al tramonto.

Ad inizio estate mi è capitato di arrivare al mattino presto sulla spiaggia di Cala d’Hort dove, su un piccolo molo, uno sparuto gruppo di persone completamente nude stavano facendo esercizi di yoga e meditazione di fronte al mare.

Nel mio primo diario di Ibiza scrissi:

Ricordo un pomeriggio quando, dopo aver affittato una macchina, ci siamo diretti verso una spiaggia situata oltre Ibiza città. C’erano i surfisti in pieno novembre che cavalcavano onde altissime e minacciose.

C’erano uomini e donne che danzavano con movimenti lenti e controllati, davanti al mare, nonostante soffiasse un forte vento che mi invitava a tirare su il bavero della giacca.

Si percepiva un’atmosfera particolare perché i colori della natura si fondevano, in un unico elemento, con l’uomo. L’aroma salmastro del mare ci portava in una dimensione fuori dal tempo e dallo spazio.

Molte persone si innamorano di Ibiza per questa sorta di naturale magnetismo dell’anima e decidono di vivere sull’isola. In questa terra, tra cielo, terra e mare, esiste una magia spirituale unica che mi è stata descritta da diverse persone. Questa energia ti rapisce e non ti fa abbandonare più quel luogo.

Una forza positiva che scava dentro ognuno di noi, chi più chi meno, che amplifica l’introspezione e la consapevolezza del se attraverso una serie di stati d’animo, immagini, archetipi e segni.

E questo è il primo grande mistero.

Non è solo questione di bellezza del luogo, di qualità della vita dettata da un paesaggio particolarmente ricco di fascino e suggestioni.

È questione di alchimia, di magnetismo, di attrazione.

Ebbene, ho dei ricordi vaghi di questa spiaggia e per anni non sono mai riuscito ad individuarla. Ho vissuto quel pomeriggio come se fosse stata un’esperienza onirica ma, dopo tanto tempo, ho come l’impressione che quel posto fosse proprio Cala d’Hort anche se, ad oggi, non ne sono ancora sicuro.

Tratto dal libro di Gian Luca Marino Ibiza misteriosa con le storie di Davide Traversa Undici Edizioni

Fotografie di Gian Luca Marino

Pubblicato da Passeggiate nel Mistero - Gian Luca Marino

Gian Luca Marino scrittore e reporter del mistero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: