Plaza del Parque Ibiza

Autunno 2013. A Ibiza si mangia tardi. Ero ancora sintonizzato sulle abitudini di casa anche se le lancette battevano già le prime ore del pomeriggio e a parte le ciambelle al cioccolato in aeroporto, non avevo ancora mangiato nulla. Il mio stomaco brontolava, mi ero svegliato presto, ero stanco.

Alloggiavo in una stanza all’ Hostal Parque nell’omonima piazza.

Appena sceso nella hall dell’Hostal mi accorsi che fuori la gente stava pranzando. Dal profumo e dall’aspetto delle portate che i camerieri stavano servendo, il ristorante del Parque prometteva bene.

Nulla, tutti i posti erano già occupati.

Mi diressi in Plaza del Parque dove trovai posto a sedere in uno dei bar. Ordinai da bere e bocadillos de jamon serrano.

Mentre mi gustavo la baguette farcita con il crudo spagnolo e una deliziosa salsa a base di olio, origano e pomodoro mi guardavo attorno percependo la vitalità di Ibiza.

Persone di tutte le età, di lingue diverse, abbigliate nei più svariati modi erano seduti ai tavolini dei bar. Poco lontano, sulle panchine delle piazza, alcuni ragazzi suonavano la chitarra mentre si intrecciavano a mano i capelli aiutandosi a vicenda. Davanti a loro alcuni bambini biondissimi si rincorrevano. C’era una bella atmosfera, tanto sole, un leggero vento smorzava il caldo.

Prima dell’inaugurazione nel 1946, Plaza del Parque fu il luogo dove i contadini che arrivavano in città dalla campagna, lasciavano i cavalli e le selle. Negli anni la piazza attraversò vari cambiamenti urbani e negli anni Settanta e Ottanta ebbe una posizione marginale e poco nota nonostante l’ottima posizione centrale. Dalla fine degli anni Novanta lo spazio divenne sempre più riconosciuto e ricercato anche grazie all’atmosfera rilassata e un po’ bohémienne che in essa ancora oggi si respira. La sua ultima ristrutturazione è avvenuta nel 2017 assieme a Passeig de Vara de Rey, con cui è collegata. Questo intervento ha incluso anche l’eliminazione della strada tra la piazza e il muro, permettendo a Plaça del Parc di essere ancora più fruibile.

Tratto dal libro di Gian Luca Marino Ibiza misteriosa con le storie di Davide Traversa Undici Edizioni

Condividi:

Pubblicato da Passeggiate nel Mistero - Gian Luca Marino

Gian Luca Marino scrittore e reporter del mistero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: